Chat with us, powered by LiveChat

La cantautrice UNA con “Mario ti amo”

Il Rugby scende in campo con UNA per dire NO all’omofobia

SABATO 7 FEBBRAIO – TORNEO 6 NAZIONI – TERZO TEMPO PERONI VILLAGE – STADIO OLIMPICO

Con “Mario ti amo” la cantautrice UNA ci parla di quanto sia bello essere se stessi, senza tabù e poter
liberamente dimostrare l’amore per l’altro, anche se è dello stesso sesso.
Anche il Rugby ha detto la sua in merito: in Australia una delle squadre più importanti del campionato ,
gli Quantas Wallabies, hanno partecipato ad una campagna mediatica a favore della diversità e contro
l’omofobia; l’Italia non è da meno e anche i Lions Bergamo hanno girato uno spot contro l’omofobia.
Durante il torneo 6 nazioni l’artista UNA canterà ancora questo no: nella sua storia un giovane banchiere
decide di buttarsi alle spalle la sua vecchia vita e di partire alla ricerca di Mario, il compagno di liceo di cui è
stato segretamente innamorato per tutti quegli anni.
Lo sport e la musica di UNA si uniscono contro ogni forma di discriminazione e invitano a togliersi la
maschera.
La sera del 7 la festa continua al Mei di Roma: i brani di UNA risuoneranno nel festival della musica
indipendente alla Pelanda Factory.

Biografia

Marzia Stano in arte “UNA”, frequenta il Dams e l’ Accademia di Belle Arti di Bologna, nasce a Torino ma cresce in
provincia di Bari dove comincia a scrivere le sue canzoni sin da piccola.
Dal 2009 lavora assieme al pianista Lucio Morelli (Max Gazzè, Paola Turci) alla scrittura del suo primo disco solista
con la partecipazione strumentale di musicisti e amici come Angela Baraldi, Gianluca Bartolo (Pan del Diavolo), Gianni
Masci (Jolaurlo), Giacomo Fiorenza (I Cani, Colapesce), Andrea Mancin (Giardini di Mirò).
Ad Ottobre 2012 UNA vola negli States per partecipare insieme a Negrita, Subsonica, Mannarino, Mama Marjas, Boom
Da Bash ed altri artisti italiani al Festival HIT WEEK.
L’uscita del suo primo disco dal titolo “Una Nessuna Centomila”, anticipata dall’UNconventionAl Tour (un minitour
europeo che l’ha vista esibirsi nei più importanti palcoscenici europei tra Parigi, Bruxelles e Berlino, oltre ad una
anteprima italiana a Napoli e Bologna), è avvenuta a maggio 2013 per MArteLabel, con il sostegno di Puglia Sounds
Record.

A luglio la cantautrice pugliese si confronta con la grande tradizione della canzone d’autore italiana, proponendo
una personale rivisitazione (anche in versione videoclip) de “Il lavoro”, uno dei brani di maggior intensità di Piero
Ciampi e che descrive perfettamente lo scenario dell’Italia moderna. Ad agosto vola a Budapest per partecipare allo
Sziget Festival 2013, una delle più importanti rassegne musicali europee, insieme ad altri artisti della scuderia artistica.

Nei primi di ottobre esce il suo secondo singolo “Qui ed ora”, un brano dove tra annotazione intima e osservazione
del mondo i ricordi d’infanzia s’intrecciano a esperienze dell’età matura in un continuum spazio/temporale intorno al
presente.
Il 6 dicembre è stata tra gli headliner del Medimex 2013, il 7 si è esibita a Roma come finalista del Premio “Fabrizio de
André”, ricevendo il Premio AFI 2013 – Miglior Progetto Discografico dell’anno.
A gennaio 2014 riparte il suo nuovo tour, con importanti novità: ad aprile sarà impegnata con Dellera (Afterhours) in
un minitour, mentre in primavera partirà con il suo nuovo progetto, un Power Trio con Gianni Masci (chitarre) e Luca
“Molla” Giura (batteria e percussioni).
Ha iniziato la stagione primaverile sul palco del 1 maggio a Taranto e ha portato la sua musica e la sua grinta al Roma
Folk Fest il 24 maggio, prima di ultimare le registrazioni del suo nuovo lavoro in uscita a fine settembre.