MOTIVA: “un motivo ci sarà” (autoproduzione)

MOTIVA: “un motivo ci sarà” (autoproduzione)

I Motiva sono un quintetto proveniente da Taranto e dedito fin dal 2007 ad un pop-rock ben fatto.

La line-up della band è così composta: Fabrizio Tarantino (voce)
Gregorio Pulpito (tastiere) Durando Tegas (chitarra solista) Vincenzo Cannarile (batteria)
Mimmo Masella (basso).

“Un motivo ci sarà” è un’interessante autoproduzione,che si eleva al di sopra di prodotti dello stesso genere,per l’estrema qualità e cura sia nell’esecuzione che nell’arrangiamento dei brani stessi: sono 10 brani, 9 inediti più un rifacimento interessante di un brano storico di Lucio Battisti….Andiamo insieme a scoprire il contenuto del disco.

Apre “Volami dentro al cuore”, pop-rock dall’alto appeal radiofonico,una canzone d’amore accattivante e curatissima in ogni minimo dettaglio (e già da questa prima traccia,si capisce l’indiscusso valore tecnico dei musicisti); “Notte”,tenendo fede al titolo,è un brano più introspettivo e-per l’appunto-“notturno” ed è una delle mie canzoni preferite del disco,per la sua eccellente capacità di analisi “descrittiva” (“Notte,in questa notte/vago senza meta/cercando di dimenticare)”.

Si prosegue con “Ossigeno”,un brano dalle chiare  influenze AOR: si parla della durezza della vita e dell’attualità con poesia e personalità; la title-track arriva subito dopo ed è un brano ombroso,in cui delicate influenze hard/progressive si innestano nella struttura del brano.

“Fai parte di me” è un altro brano dal sicuro appeal radiofonico,una ballata raffinata incentrata sull’amore; “Ricordi” è la sua controparte più rock,molto accattivante anch’essa e come sempre con un arrangiamento curatissimo.

“Fra cielo e terra” è un’altra canzone scorrevole, che sà di vitalità ( e dalle belle chitarre in evidenza, dal sapore hard melodico) e parla di sentimenti con fare personale; “Per sempre (Buonanotte)” è una ballata commovente dal testo non banale (un addio di una persona alla sua amata nel letto di morte?) e adornata da un ottimo assolo di chitarra.

“Dentro la tempesta” è un inno a non darsi per vinti,e a lottare per ciò che si crede,afferrando la vita con i denti e con le unghie;infine,”Con il nastro rosa” è la finale cover del classico di Battisti,riletta in una inedita versione hard rock, molto personale e molto originale, che dista anni luce dai tanti rifacimenti (talvolta clonati,talvolta di dubbio gusto) che ho sentito del “nostro” Lucio…Anzi, la versione dei Motiva è una delle migliori reinterpretazioni,non solo di questo brano, ma in generale tra i rifacimenti della musica italiana (e non è un caso,dato che la band dal vivo reinterpreta a suo gusto,anche altri classici del pop e rock della nostra terra).

Un disco gustoso,che si fa ascoltare e riascoltare con piacere,e che scorre via senza intoppi:sicuramente i Motiva hanno la strada spianata per il grande successo di pubblico,cosa che gli auguro di tutto cuore perchè lo meritano davvero.

10868207_10152947434589940_2798039561089922174_n

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*