URALI – PERSONA (recensione)

URALI – PERSONA (recensione)

Urali - PERSONA copertina

Uscita freschissima e noi di Audiofollia cerchiamo spesso di essere i primi a recensire.
Facciamo la nostra solita analisi brano per brano e cerchiamo di trarre qualche conclusione e il consueto soggettivo punto di vista (ascolto).
George (my King) ha la particolarità di essere un brano dal cantato quasi brit-pop, ma l’accompagnamento delle chitarre elettriche è devastante, una scelta molto forte e soprattutto originale.
Il brano poteva essere arrangiato con la solita sezione di batteria e basso assolutamente canonica in stile “indie-rock” e invece una voce molto aggraziata si sposa con delle chitarre distorte estremamente “rimbombanti”, il che ha quasi un effetto di “intro” del disco, ma andiamo oltre.
Immanuel (We Don’t Have To Work In Dreams) segue un po’ la logica del primo brano, soltanto che le chitarre sono leggermente meno distorte, il tutto risultando abbastanza trasognato.
La particolarità è che in tutta la traccia non appare mai una traccia di batteria ed è un particolare paradosso per un progetto che potrebbe essere tranquillamente “rock”.
Frances (A New Neighbour) , bellissima trovata nel missaggio: sul canale sinistro abbiamo la chitarra elettrica distorta e sul canale destro la voce, robe che neanche dai tempi dei Beatles! E a noi “ci” piace. Pian piano il brano si arricchisce di altre tracce di chitarra.
Con Hector (Horror Vacui) ci spostiamo con una particolare commistione di ambient e atmosfere scozzesi (niente cornamuse eh, solo le “intenzioni”), senza mancare di quel tocco di distorsione verso la fine del brano.
Hector (A Friend), grande energia e…senza batteria!
Catherine (How To Manage Anger) , a parte l’esplosione “elettrica” nella seconda metà del brano, si potrebbe definire la vera ballata del disco, con risvolti piuttosto intimi.
LZ (A Year Of Living Dangerously) ha un che di apocalittico e “pericoloso” , ma non mancano gli inserti acustici e meditativi.
Mary Anne (The Tailor) mescola un po’ le carte, è come se riassumesse i vari momenti dell’album.
Con Meadow (Nightwalk In Rome) il disco chiude riconfermando tutti i percorsi creativi, lasciandoci dentro quella voce anglofona avvolgente e quelle chitarre devastanti, ma distese, che solo gli Urali ci sanno dare.

 

URALI – PERSONA

  1. George (My King)
  2. Immanuel (We Don’t Have To Work In Dreams)
  3. Frances (A New Neighbour)
  4. Hector (Horror Vacui)
  5. Hector (A Friend)
  6. Catherine (How To Manage Anger)
  7. LZ (A Year Of Living Dangerously)
  8. Mary Anne (The Tailor)
  9. Meadow (Nightwalk In Rome)

PERSONA è stato registrato nell’estate 2015 presso Stop Studio e The Cold Storm Studio di Rimini, da Andrea Muccioli e Steve.
Mixato e masterizzato da Andrea Muccioli e Urali presso Stop Studio.
Prodotto da Urali, Andrea Muccioli e Steve.

Testi e musica di Urali. Artwork di Daniele Castellano.

Hanno suonato anche:
Dimitri Reali: percussioni in #9.
Michael Barletta: chitarra classica solista in #7. Andrea Muccioli: percussioni in #8.
Steve: chitarra in #5, synth in #4, #7e #8.

PERSONA è edito da To Lose La Track e Fallo Dischi. DATA RELEASE: 11.01.2016

PERSONA è il secondo disco di Urali e segue il primo eponimo album uscito nel gennaio 2014. Ogni canzone parla e porta il nome di persone reali.
Quello di cui parlano i testi è totalmente o parzialmente rintracciabile nella realtà. Tutti i brani sono incentrati sull’impossibilità di conoscere un essere umano nella sua interezza, questo crea dei vuoti, dei gap che fanno orrore o che danno possibilità di manovra, nel bene o nel male. PERSONA si avvale della collaborazione in studio di Andrea Muccioli (Girless & the Orphan, delay_house) e Steve (Hierophant, Lantern).

BIOGRAFIA. Urali è Ivan Tonelli, nato e cresciuto a Rimini.
Il primo disco URALI (autoprodotto-2014) è stato scritto durante l’estate 2013, mentre lavorava come portiere notturno. Il progetto nasce per essere il più melodico possibile e il più rumoroso possibile. Qualcuno ha coniato il termine cantaudrone.
I testi sono in inglese e il motivo è lo stesso per cui l’Opera non è scritta in svedese.

DISCOGRAFIA:

URALI (autoprodotto) LP: free download, CD, audiotape.

Release: 09.01.2014

https://urali.bandcamp.com/album/urali

FAR FROM ANY ROAD (The Handsome Family cover) Digital download Release: 25.06.2015 https://urali.bandcamp.com/track/far-from-any-road-the- handsome-family-cover

LINK:

PRESS STREAMING https://soundcloud.com/stoprec/sets/urali-persona/s-IHMaU FACEBOOK: https://www.facebook.com/Uralisugliurali
BANDCAMP: https://urali.bandcamp.com

TO LOSE LA TRACK: http://www.toloselatrack.org FALLO DISCHI: http://www.fallodischi.com

CONTATTI: ivanogiovane89@alice.it


SCONTO DISTROKID 7% SE TI ISCRIVI USANDO QUESTO LINK (clicca)
 

Lascia un commento

Open chat