ACT7 – fuori ora la compilation “7ACTS I”

ACT7 – fuori ora la compilation “7ACTS I”

ACT7 – è uscita la compilation “7ACTS I”

ACT7 – è uscita la compilation “7ACTS I”

Discoteche aperte si? Discoteche aperte no? Affluenza limitata, green pass si o green pass no. Sappiamo tutti cosa sta accadendo in questo periodo, ma noi estimatori della musica in streaming, sappiamo apprezzare le nuove uscite anche dance. Per quanto questa situazione sia un grosso danno per noi addetti nel settore, non ci diamo assolutamente per vinti e continuiamo a produrre, ma non solo, soprattutto ad ascoltare. E perché no? Anche ballare.


Alzi la mano chi di voi non ha mai, in solitudine, alzato a dismisura il volume di un pezzo dance, fatto vibrare le pareti coi bassi e ballato, da solo, fino a grondare di sudore. Forse sono pochi quelli che non l’hanno fatto, io lo faccio spesso, soprattutto quando c’è un buon sound e non mi vergogno a dirlo.
L’ho fatto ancora una volta, ascoltando (e ballando) la compilation “7ACTS I” con grande soddisfazione. Che ascoltate a fare musica “dance” se non muovete il culo?
Per questo si chiama “dance” e tutti i sottogeneri, ovviamente, house, melbourne , electro, techno, ecc ecc


Abbiamo sette brani pompatissimi e guduriosi in questa straordinaria compilation dove i bassi ti spettinano…ehm, per chi ha i capelli.
What you need è tutto quello di cui hai bisogno, una soffusa e sensuale voce femminile che sussurra, un kick potentissimo, bassi limati, rotondi e potenti, atmosfere rarefatte e tanta ballabilità.
Appreciate ci coinvolge immediatamente tra brillanti automazioni e sidechain alla “Nicky Romero”, per poi andare subito al sodo in un’esplosione “minimal” che sa il fatto suo. Higher Ground ti fa subito volare, ti “eleva” con drop interessanti e torbide atmosfere. Torbide, ma pulite. Sembrerebbe un ossimoro, ma non lo è.


Un gain staging perfetto, per garantire un master da cui non puoi pretendere di più, ti ha dato tutta la loudness possibile ed immaginabile, mantenendo le più apprezzabili dinamiche.
I video su Youtube sono molto piacevoli, anche se non si tratta di videoclip, sono sfondi animati che accompagnano l’ascolto in maniera funzionale.
Ritorna la voce femminile in Where Did You Go, stavolta meno sussurrata, sfoggiando un bel timbro nel cantato. 


Non manca in questa compilation anche un bel timbro maschile, come in Funk Machine e ovviamente l’ottimo sound che fa da “leit motiv” per tutti i brani. Penultimo brano con Cookie Cutter , ma ancora non siamo stanchi, vorremmo ancora ascoltare e danzare con altri dieci pezzi, ma dobbiamo gustarcelo perché siamo quasi alla fine.
Gran finale con You Make Me e i suoi 125 onestissimi bpm, ultima traccia della compilation prima di iscriverci ovviamente al canale di Act7 Records, dove sicuramente si potranno apprezzare tante altre imperdibili novità

 

Links per lo streaming: https://fanlink.to/7Acts

ACT7 – è uscita la compilation “7ACTS I”

ACT7 – è uscita la compilation “7ACTS I”


Act7 è un’etichetta discografica progettata per servire musica da club pura e non diluita. Rivolgendosi a un pubblico che preferisce il proprio audio all’avanguardia, le uscite di Act7 spazieranno dalle oscure ossessioni industriali ai poemi epici edificanti, senza mai allontanarsi dall’attenzione all’eccellenza che il nostro team ha mostrato durante i loro anni di esperienza nell’industria musicale. Con una lista quasi piena di uscite programmate per il 2021, Act7 sta aprendo la sua casella di posta a tutti coloro che condividono questa visione.

Alcune parole sullla compilation “7ACTS I”:

In un periodo di continui cambiamenti, una cosa è rimasta costante: la qualità delle pubblicazioni dell’etichetta australiana Act7 Records. Per coronare un anno trionfale di pubblicazioni da solista del fondatore dell’etichetta JaySounds e della sua cerchia di artisti iper-talentuosi, Jay presenta ACT7: 7ACTS I, una compilation che copre la gamma di musica elettronica pura su cui Act7 ha piantato la sua bandiera.

Da Warehouse Bass a Tech-House, Main Room a Industrial, ACT7: 7ACTS I rappresenta in forma sonora l’ideologia centrale dietro la visione di Jay per l’etichetta: musica house lungimirante che spinge oltre i confini di ciò che ci si aspetta in un regno in cui la realtà sfida credenza. Tutti e sette gli artisti presenti nell’uscita comprendono questo e collettivamente offrono un prodotto che trasmette una combinazione di energia ed emozione che gli amanti del genere abbracceranno.

Comments are closed.

Open chat