Biluè

Il cantautore siciliano Biluè :una miscela di azzardi musicali, alternando soffuse e romantiche melodie a ritmi elettronici dal sapore nichilista, spaziando schizofrenicamente tra i più disparati generi. Testi, rigorosamente Made in Italy, ironici alla Giorgio Gaber e amari alla Piero Ciampi, a tratti surreali, in bilico tra il trash ed il demenziale alla Elio e le Storie Tese. Una voce calda dal cantato poco ortodosso, a tratti confidenziale, a tratti spigolosamente eccessiva. Dalle stravaganze sonore di un giovane Battiato alle armonie classiche della canzone italiana, passando per lo sperimentalismo di un Frank Zappa, il tutto permeato da una spontaneità umana di fondo che non trascura il dialogo con il pubblico.

 

Biografia

Nasco a Comiso (Rg) il 3 marzo 1983, vivo fino ai diciotto anni a Vittoria (Rg). Mi trasferisco ad Arezzo per frequentare il corso di laurea in “Musica e Spettacolo” presentando una tesi su Claudio Lolli, intervistandolo personalmente (ascolta), così come il chitarrista Paolo Capodacqua.
Mi specializzo (corso di laurea magistrale) in “Letteratura e Spettacolo” con una tesi su Bjork. Diversi i laboratori pratici in ambito universitario inerenti all’arrangiamento e alla composizione musicale in ambito digitale, stage in montaggio video e approfondimento dell’utilizzo di software nella musica elettronica.
Ho studiato pianoforte classico per diversi anni sotto la guida di Enrico Lancia e del maestro Carlo Alberto Neri, maestro anche di Giovanni Allevi.
Nel 2010 prendo il diploma di tecnico audio alla All music di Firenze, sotto la guida di Filippo Gabrielli.
Nell’ottobre del 2011 fondo il portale di servizi musicali “Audiofollia” e realizzo una quantità innumerevole di sigle e jingle per privati ed aziende, canzoni inedite per artisti, dediche, basi, arrangiamenti e ogni tipo di composizione per terzi.
In questi anni di permanenza in Toscana, ho partecipato a diverse trasmissioni nelle tv e radio come cantautore, ideato e condotto “Eclettica” una trasmissione radiofonica settimanale su Radio Incontri.
Sono entrato a far parte della compagnia teatrale “il Guazzabuglio” come attore, partecipando a vari festival, sotto la regia di Valentina Cidda, attuale cantante dei Kiddycar, figlia del noto direttore di  doppiaggio Mario Maldesi e sono venuto a contatto con attori del Piccolo di Milano come Umberto Ceriani; ho partecipato a diversi festival (diverse edizioni di Mercantia a Certaldo, a Calci, in provincia di Pisa) e stage legati al teatro con Alvaro Piccardi, docente della Scuola Nazionale di Cinema a Roma e Paul Keenan, in un laboratorio sulle tecniche di canto.
Ho lavorato come comparsa in film di Pieraccioni come “Una moglie bellissima”, “Un grande via vai” e “La seconda volta non si scorda mai”, un film di Francesco Ranieri Martinotti con Alessandro Siani ed Elisabetta Canalis.

Ho scritto colonne sonore per cortometraggi e spettacoli teatrali, piccole produzioni indipendenti della rete locale.

Open chat