BRUNO CAVICCHINI:tecnica,sì,ma con gusto!

BRUNO CAVICCHINI:tecnica,sì,ma con gusto!

BRUNO CAVICCHINI “Mood balance “(videoradio)

Bruno Cavicchini è un ottimo chitarrista e compositore;”Mood balance” è il suo secondo album,uscito a dicembre del 2013 e conferma le sue doti tecniche e creative.

Difatti,nelle 10 tracce strumentali dell’album,Bruno oltre a dare sfoggio di un’incredibile padronanza del suo strumento,regala anche tante emozioni con delle composizioni ariose di ampio respiro.

“Here and beyond” è l’apertura ed è un morbido “ambient- rock” atmosferico ;le note di Cavicchini disegnano delicate e presenti armonie cantabilissime,molto melodiche e “solari”,piene di pathos e di emozioni.

“Floating moons”,invece,rivela tutto l’amore di Bruno per l’hard rock:è un brano più robusto e corposo,ma allo stesso tempo molto elaborato e ad alto tasso tecnico:non mancano rimandi al progressive,così come all’AOR più raffinato.

“Duckman” è un hard blues dal piglio divertito e rilassato che poi si trasforma,velocizzandosi, in un rock tagliente e cadenzato,dalle influenze “settantiane”;la parte centrale svela perfino un’anima funkeggiante,al solito rivista sempre dalla personalità del nostro,che unisce come sempre ottima tecnica e gusto.

Un titolo come “Fallocaster” tradisce una certa ironia:musicalmente siamo dalle parti di un roccioso heavy rock &roll,veloce e potente,adornato da un riff curioso ed originale,oltre che complesso e da un solo decisamente metal,in cui si alternano tapping,sweep picking e parti più rallentate (ritorna quasi sul finale l’amore per il blues,rivisto e corretto sotto un’andatura cadenzata e “pesante”,prima che il riff del brano riprenda il sopravvento).

“Rock’n’roll serenade” è una visione moderna e tecnica del rock&roll,caratterizzata sempre da un’attitudine “luminosa”:e Bruno è sempre in grande spolvero,sfoderando tecnica,energia e sicurezza.

La Tv di Biluè di Giovanni D'Iapico

“Serenity” è un brano pop/fusion (se mi si può passare il termine):l’atmosfera è avvolgente,complici anche i synth di contorno,mentre le partiture di chitarra diventano più morbide,anche se sempre molto incisive e “cantabili” (ma l’hard è dietro all’angolo,e dunque ecco che a metà brano tornano le distorsioni a donare un tocco”heavy”al brano,complice un infuocato solo di tapping).

“The new swinging truth”ricorda un po’ l’atmosfera di certi dischi di Steve Vai,tra hard,progressive metal,fusion e complessità armonica; grande sfoggio di tecnica,ma sempre al servizio del pezzo!

“The chase”è un brano più diretto ed asciutto,e si torna su sentieri rock & roll via metal (ma sulla parte centrale ,complice la piacevole imprevedibilità del nostro,il ritmo si fa più cadenzato e sabbathiano);e le dita scorrono via sulla tastiera senza limiti,emozionando con originalità e classe (svelando,a tratti,anche alcune influenze “orientali”,oltre che “maideniane”).

“Haze days” è l’unico brano cantato del disco (la voce è quella di Danilo Galgano),ed è un brano di hard rock melodico,suonato con la consueta classe dal nostro (ma non dimentichiamoci della valida sezione ritmica che lo accompagna,formata da Domenico Ragone al basso e da Pino Liberti alla batteria)….e non mancano alcuni rimandi prog verso il finale del disco,così come un certo sentore blues (complice una slide guitar molto incisiva).

“Highways to the sun” chiude il disco con fare introspettivo e più meditativo del solito;ma il sentimento generale rimane sempre solare-ed il titolo è una garanzia!-e molto disteso,rilassato….non mancano perfino dei momenti struggenti e malinconici,sempre in nome delle emozioni più nobili;il finale sfocia nei consueti e liberatori toni hard rock che tanto piacciono al nostro…ed anche a me!

Un ottimo disco suonato e composta da un ottimo musicista quindi,che consiglio non solo ai maniaci della chitarra-musicisti compresi-ma anche agli amanti della buona musica in generale ,perchè qui ce n’è davvero tanta;e,come dicevo prima,non si tratta di un mero sfoggio di tecnica,ma di passione ed eleganza,come raramente capita di sentire.

cover bruno cavicchini

 

 

Rispondere qui
Salve, come possiamo essere d'aiuto?
Powered by