Etichetta discografica indipendente – AUDIOFOLLIA.IT

ATTENZIONE : etichetta discografica NON è sinonimo di GRATIS ! Non è più così da almeno 40 anni…!
Si prega quindi di non far perdere tempo…Etichetta discografica è sinonimo di guida, un percorso che va dalla produzione alla distribuzione e alla promozione.

L’artista prima investe su se stesso grazie alla guida di un’etichetta indipendente come la nostra, raggiunge dei risultati e successivamente si propone a una Major che investirà su di lui.
Un artista che non raggiungerà risultati (visualizzazioni, community, fanbase sui social tra Youtube, Instagram, Spotify ecc…) non verrà MAI preso in considerazione da una Major, che questo sia chiaro.

 

Che differenza c’è con molti altri siti simili che consentono la distribuzione fai da te?
Molti di siti presentano delle grosse limitazioni (non permettono di incassare i diritti connessi Siae grazie alle edizioni, non permettono di vendere le suonerie oppure se sì, a caro prezzo – spesso elemento trascurato, ma importante a livello globale), per non parlare delle spese fisse da sostenere.
Inoltre, se non pagate l’abbonamento (in siti fai-da-te), rimuoveranno la vostra musica! Presso la nostra etichetta, con unico pagamento, ogni opera rimarrà ai posteri.


Se si desidera inviare mp3 o wave alla mail info@audiofollia.it , è possibile usare il sito wetransfer.com, creare un link ed inviarcelo attraverso il modulo contatti, oppure inviarci i vostri link da Youtube, Soundcloud o Bandcamp.

I pagamenti avverranno al raggiungimento di una soglia minima di 100 €
Percentuali cedute all’artista: 90% 

Qualora il materiale non verrà ritenuto adatto alle politiche dell’etichetta, potrà essere comunque distribuito tramite altre etichette, sempre nelle modalità sopraindicate.

CATALOGO ETICHETTA – ASCOLTA 

 


In caso di distribuzione, i brani vanno ridepositati alla Siae con le edizioni Thaurus (una branchia della Sony e in collaborazione con noi), il che avverrà sia che si è iscritti alla Siae, ad altre società e anche nel caso in cui non si è iscritti ad alcuna società. In caso positivo, verranno depositati con la firma (digitale) congiunta, in caso negativo, verrà aggiunto il nominativo come “non socio”.

Dopo anni di attività del portale Audiofollia, è nata l’etichetta discografica: Audiofollia.it.
Sei un artista e hai le tue canzoni nel cassetto, magari non arrangiate, oppure sono arrangiate e hai pubblicato solo la tua musica su Youtube o Soundcloud, oppure semplicemente su Facebook o Bandcamp. 
Adesso però vuoi portarla su tutti gli store come Spotify, Deezer, Itunes, Amazon music e molti altri? Vuoi finalmente guadagnare sui tuoi streaming, vendere la musica online, distribuire finalmente in modo ufficiale le tue canzoni? Ecco l’etichetta discografica adatta alla tua incontrollabile creatività: Audiofollia.it.
Bene, Audiofollia Records, grazie alla preziosa partnership con Believe Digital, Thaurus e Visory Records a cui si appoggia (è essa titolare delle Edizioni, iscritta alla Camera di Commercio, Fimi, ecc) , nella funzione di label manager, può immettervi sul mercato in funzione di distributore. Che vuol dire indipendente? Che possiamo pubblicare indipendentemente la musica che riteniamo valida: questo non vuol dire che non siano regole, anzi, bisogna sempre rispettare tutta la trafila burocratica nel rispetto di tutti gli altri collaboratori.

CHIEDI INFORMAZIONI – INVIA DEMO


CHE SIA CHIARO PER TUTTI

Cosa offriamo?

– distribuzione nelle principali piattaforme digitali
– presenza in 240 paesi del mondo
– no abbonamenti annuali
– no limiti di tempo
– no limiti di materiale pubblicato
– possibilità di monetizzare e di riscuotere i diritti connessi tramite Siae (ricordate che non si diventa ricchi con gli streaming di Spotify e company, a meno che non avete decine e decine di milioni di streaming, per avere guadagni reali bisogna essere davvero molto seguiti ed ascoltati, è già un guadagno non pagare per essere distribuiti…stiamo parlando di una media di zero virgola zero zero zero tot centesimi ad ogni visualizzazione ed ascolto del materiale), le vere entrate provengono da eventuali concerti, vendita gadget, collaborazioni professionali in cui è richiesta la propria presenza
– possibilità di aderire a costi agevolati per quanto riguarda i servizi del portale
– promozione organica (la quale è a pagamento per chi non fa parte dell’etichetta, gratis per chi fa parte dell’etichetta. Es. condivisione ciclica stories Instagram / Whatsapp / Facebook / post dedicati / esposizione in banner strategici all’interno del portale Audiofollia.it visitato costantemente da migliaia e migliaia di persone.
Quest’ultima modalità, a parte l’inserimento nel catalogo, non è comunque obbligatoria per tutti, ma verranno evidenziati i progetti ritenuti più meritevoli nel tempo, sia in termini di raggiungimento risultati, sia di impegno da parte dell’artista.
Investiamo giornalmente tempo e denaro nella crescita del portale sempre in crescita di efficienza e visibilità. 

Cosa NON è incluso

– servizio booking (abbiamo delle agenzie che collaborano con noi, costi da valutare)
– promozioni social a pagamento – Facebook / Instagram / Youtube (abbiamo delle agenzie che collaborano con noi, costi da valutare)
– promozioni radiofoniche (abbiamo delle agenzie che collaborano con noi, costi da valutare)
– promozioni televisive (abbiamo delle agenzie che collaborano con noi, costi da valutare)
– ufficio stampa (abbiamo delle agenzie che collaborano con noi, costi da valutare)

Ogni genere di dettaglio, sarà comunque indicato nei minimi particolari all’interno del contratto, con estrema chiarezza e trasparenza, si prega di leggere ed analizzare con attenzione, onde evitare ogni tipo di fraintendimento.

 


Oggi, bisogna mettersi bene in testa, che la figura del discografico stile anni Sessanta, non esiste più.
Colui che “esce la grana perché crede in voi” in un periodo in cui si vendevano i dischi, oggi non esiste.
I dischi non si vendono, le fonti di guadagno sono altre, quindi, sognate, ma state con i piedi per terra, vi aiuterà.
A meno che non siate gli/le amanti del produttore/ice, oppure un parente che vi finanzia di tasca propria, oppure non siete già seguiti da una fanbase incredibile, nessuno e dico nessuno, investirà per voi che non siate voi stessi, anche se siete realmente dei fenomeni. L’etichetta, in questo processo, vi guiderà affinché potete raggiungere dei risultati, ma il motore economico dovrete essere principalmente voi senza alcuna falsa speranza.

 


Per contattarci su Whatsapp (cliccare sul logo)


 

Rispondere qui
Salve, come possiamo essere d'aiuto?
Powered by