Intervista agli Eternal Silence

Alessio Sessa,bassista degli Eternal Silence,ha risposto gentilmente ad un pò di mie domande.

 

ETERNAL SILENCE

1/Ciao!

Innanzitutto come prima domanda vorrei chiedervi:come si è formata la band?

Ciao sono Alessio e sono il bassista degli Eternal Silence. Innanzitutto grazie per lo spazio concessoci e per la possibilità di rispondere a questa intervista. La nostra band nasce nel 2008 da un’idea di Alberto e Marika, rispettivamente chitarrista e cantante. Gli inizi sono come cover band, ma già orientati alla stesura di inediti. Nel tempo abbiamo visto il cambio di varie formazioni fino all’attuale, ormai rodata e ben strutturata.

2/Perchè questo nome,”eterno silenzio”?

Vista la predilezione, della maggior parte della band, per atmosfere cupe e sonorità malinconiche e dopo varie proposte e idee, la scelta è ricaduta su quello che più rappresenta noi e la nostra musica.

3/Quali sono le vostre principali influenze musicali?

Le maggiori influenze musicali arrivano da gruppi come Nightwish, Epica, Within Temptation,After Forever, dei quali proponevamo le cover all’inizio della nostra attività. Ma nel nostro album Raw Poetry abbiamo voluto dare colore, concedendo spazio alle influenze personali dei vari componenti della band.

4/Di cosa parla il vostro disco?Possiamo definirlo una sorta di concept?

No, non si tratta di un concept. I pezzi sono stati scritti nel corso degli ultimi 3-4 anni, e non sapevamo se e quando sarebbero mai diventati un album, perciò non abbiamo pensato di legarli in un concept. Ogni pezzo ha una propria personalità e un’atmosfera caratteristica che lo rende speciale, anche per quanto riguarda il tema che tratta.

5/Traete ispirazione anche dalla letteratura e dal cinema per i vostri testi o sono legati ad esperienze personali in qualche modo trasfigurate?

Direi tutte e due, abbiamo attinto da saghe nordiche come l’Edda e da libretti operistici, come nel caso di Death and the Maiden, dall’omonima opera di Schubert e dal Dracula di Bram Stoker per il brano Lord of the Darkest Night. Non solo, ma i nostri testi parlano anche di esperienze e stati d’animo personali, il tema dell’abbandono e della morte visto da vari pounti di vista, insomma tutto un album da ascoltare con testi alla mano!

6/Avete già in mente come sarà il vostro prossimo disco?

Abbiamo già in cantiere molti pezzi di buono spessore. Stiamo pianificando tutto quello che dovrà essere il prossimo album, come principio vogliamo divertirci e goderci a fondo tutto quello che è la creazione di un disco. Poi ascolterete!

7/Come definireste la vostra musica?

Semplicemente Raw Poetry: la poesia delle orchestrazioni e delle melodie che trasportano la voce di Marika, contrapposte ed unite alle incalzanti e dure sezioni ritmiche e alle parti di chitarra tipiche del metal.

8/Due parole sulla situazione “Live” in italia…

Credo che ci siano degli ottimi musicisti, con gusto e buone idee, oscurati un po’ dalla poca sensibilità culturale rispetto alla musica inedita live. Ma direi che, sia i musicisti che gli ascoltatori, dovrebbero aprirsi di più e fare un piccolo sforzo per seguire e farsi seguire sulla scena live, semplice no?

9/Grazie per la pazienza e disponibilità…..Potete dire tutto quello che volete in conclusione!

Ciao e grazie a voi per lo spazio concesso. Se non avete ancora acquistato Raw Poetry non indugiate, FATELO, sono sicuro che non rimarrete delusi. Un saluto a tutti dagli Eternal Silence.

Keep on Rock !!!!

1901331_582091258575592_2399731793896756143_n 10367169_582091218575596_5273118167862819123_n

Rispondere qui
Salve, come possiamo essere d'aiuto?
Powered by