Morto l’arrangiatore Carlo Ubaldo Rossi

 

E’ morto ieri nel pomeriggio all’incirca intorno alle 16, a 56 anni, l’arrangiatore Carlo Ubaldo Rossi, noto per aver lavorato con i Subsonica, Gianna Nannini ed altri big della musica italiana. Si tratta di un incidente di motocicletta, trattasi di un mezzo di grossa cilindrata sulla strada di Revigliasco; a quanto pare è stato investito da Taranto, 14 dicembre 2013. Incidente (incident)

un’automobile che ha invaso la carreggiata con una manovra non conforme alle leggi del codice della strada.
Il noto produttore discografico abitava nel quartiere di San Salvario a Torino, dove si stava dirigendo con la sua moto Bmw, non è stato possibile evitare la Fiat Punto che era guidata da un giovane diciannovenne di Pecetto che è stato denunciato con l’accusa di omicidio colposo dalla polizia di Moncalieri che dovrà verificare la dinamica precisa dell’incidente.
Ricordiamo alcune importanti produzioni del compositore ed arrangiatore Carlo Ubaldo rossi, ad esempio: “Buon compleanno Elvis” di Ligabue”, “Uno in più di Max Pezzali”, “Lorenzo 2001 – Il quinto mondo” di Jovanotti e “LigaJovaPelu” di Liguabue…lavori che hanno ottenuti dal disco di diamante ad oltre dieci dischi di platino come “Il sogno eretico” di Caparezza, “Verità supposte”, “Corto circuito” dei 99 posse, “Love/Life” sempre di Max Pezzali e “Sempre lontano” di Nina Zilli”.

 

Lascia un commento

Open chat