Chat with us, powered by LiveChat

PETRAMANTE-nuovo videoclip e comunicato tour

“La Testa” il nuovo videoclip dei Petramante

È in uscita la versione video del brano tratto dal loro ultimo lavoro

“Ciò che a voi sembra osceno a me pare cielo”

Una sospensione fisica e temporale, la ricerca di riprodurre la dinamicità dell’acqua, la volontà di accompagnare la musica alle immagini, senza sovrapporsi al vero senso del brano, cercando di riprodurre con la luce le immagini del testo.

I Petramante, la band umbra che con il loro ultimo disco “Ciò che a voi sembra osceno a me pare cielo” (MArteLabel/Goodfellas) si conferma come una delle realtà più interessanti nel panorama della canzone d’autore italiana, propone una versione video del brano “La Testa”, tra i momenti più significativi del disco, mettendo in scena attraverso immagini che fluttuano nello schermo una storia (una visione, la loro) poetica ed intimista. Qui il link del video:

I Petramante, dopo la precedente tournée con più di 40 date all’attivo (tra cui il MArteLabel Fest Tour alla CAE di Roma, l’Umbria Folk Festival con Capossela e il Gallina Rock con Marta sui tubi) e le numerose presenze radiofoniche tra cui anche Radio 2 Twilight con John Vignola sono in partenza per il loro tour invernale, con una serie di concerti nel Centro-sud:

Di seguito le date, in continuo aggiornamento

26 ottobre | Roma – Jack Daniel’s Rock District Live in Pigneto

8 novembre | Castiglione del lago (Pg) – 909 Cafè

14 novembre | Bologna – Maison 22

15 novembre | Giulianova (Te) – Officina dei mestieri

17 novembre | Sora (Fr) – Biblioté libreria

27 dicembre | Orvieto (Tr) – Magazzino delle idee

11 gennaio | Marina di Gioiosa Ionica (Rc) – Blue Dahlia

16 gennaio | Modica (Rg) – Hometowns

17 gennaio | Catania – Enola Club

18 gennaio | Reggio Calabria – Al bar

1 febbraio | Roma – Fanfulla

19 marzo | Firenze – Volume

 

Credits:

La Testa

Regia e montaggio: Francesca Dragoni

Fotografia e operatore: Luca Matias Verdecchia

 

Contatti

Michele Severino

michele.severino@martelabel.com

Tel. +39 339 3371430

Petramante

Petramante, band umbra che esordisce nel 2009 con l’album “E’ per mangiarti meglio”.

Definiti spesso come canzone d’autore, rivelano anche una vena più feroce in un perfetto bilanciamento tra leggerezza e complessità. Ottime recensioni per il primo disco e un tour che tocca Italia, Germania, Austria e Sudamerica, su palchi condivisi tra gli altri con Subsonica, Bugo, Dente, Diaframma, Eugenio Bennato, Andrea Rivera, MauMau, Giorgio Canali. A casa loro si cena, si beve e si produce vino, si dipinge, si scrive, si girano i video delle canzoni e delle ricette culinarie che la band diffonde in rete sul proprio canale Youtube.

Il singolo “Implodo” è inserito nel catalogo multimediale “Io e l’altro”, uscito per Fonopoli con la supervisione artistica di Renato Zero. Nella primavera del 2012 rientrano in studio sotto la guida di Paolo Benvegnù: un momento importante che fa nascere undici nuove tracce grondanti sangue, lacrime e risate di cuore.

Nei primi mesi del 2013 è uscito il secondo album della band, Ciò che a voi sembra osceno a me pare Cielo, per MArteLabel, con la produzione artistica e la partecipazione di Paolo Benvegnù. Il disco, nato nel giro di pochi mesi, è come una seduta di psicanalisi, per cui nessuno ha preso appuntamento e nessuno ha pagato il conto. Sul foglio dello psicanalista restano appunti passionali: lucidi nella denigrazione delle consuetudini, nella descrizione del dolore e nel racconto del sentimento. I Petramante liberano l’ascoltatore dal pudore, dalla paura e dal senso dello scandalo comune, concentrandosi con forza sul presente.

Stavolta il loro personalissimo cantautorato si arricchisce di inaspettati echi shoegazer, e pesca tra gli episodi meno elettronici di Bjork e il Battiato de “La voce del padrone”. Anche se collocare questo lavoro in una sola categoria è difficile, oltre che riduttivo: è indie, melodico, musica d’autore, mainstream. E’ tutto questo. Questa cura nella costruzione è una delle cose a cui tiene di più Paolo Benvegnù, che prima crede nel progetto, li guida, e poi ci mette del suo, entrando in prima persona, scrivendo e suonando in questo lavoro. Oltre a Benvegnù e al suo prezioso fonico Michele Pazzaglia, questo disco annovera altre illustrissime collaborazioni, quali Lorenzo Corti alla chitarra, Guglielmo Ridolfo Gagliano al violoncello e Laurence Cocchiara e Silvia Portarena al violino.

I Petramante sono presenti anche all’edizione 2013 del MEI 2.0 di Faenza, il Meeting delle Etichette Indipendenti, dove si esibiscono il 29 settembre nello spazio Onda Rosa dedicato alla migliore musica cantautoriale femminile. Ad ottobre esce il videoclip de “La testa”, un racconto che descrive una sospensione fisica e temporale, riprodotta con l’aiuto dell’acqua.

La testatour_petramante