Chat with us, powered by LiveChat

Si avverte la gentile clientela

Chiedere un preventivo è sempre gratuito e senza impegno.

Il tempo impiegato per formularlo varia (in media) dai dieci ai trenta minuti (anche più).
Ogni preventivo è personalizzato, quindi non si avvale di nessun totale “copia e incolla”.
Operazione giornaliera moltiplicata per un numero di volte che varia dalle dieci alle quindici , il che porta via almeno due / tre ore ogni giorno.
Bisogna compiere degli ascolti, fare delle valutazioni affinché si possa proporre il miglior rapporto qualità / prezzo rispetto alla concorrenza.
In una settimana vengono impiegate più di dieci ore nell’invio preventivi!
Nel corso dei mesi si parla di centinaia di ore, chiaramente non retribuite.

Opzioni accettate : 

Risposta positiva : Il cliente ordina -> Fine.
Risposta neutra :  Il cliente conferma che ha ricevuto il preventivo, pertanto non verrà più ricontattato. -> Fine.
Risposta negativa :  Il cliente ha deciso di non commissionare nulla : è libero di fare quello che vuole, non deve alcuna spiegazione, pertanto non verrà più ricontattato, se non per ringraziarlo del gentile riscontro. -> Fine.

Opzioni non accettate :

Nessuna risposta. Questa opzione non si accetta in quanto una non risposta implica più varianti della serie: il preventivo è andato smarrito / è andato nella cartella spam, è arrivato e non è stato visto, non è arrivato affatto, il preventivo è stato ignorato, il cliente non accetta e “si vergogna”, il cliente accetta e ci deve pensare (in tal caso possono essere proposte soluzioni alternative), il cliente vuole perdere solo tempo, in realtà è solo un’indagine di mercato da parte di un concorrente.
Non è importante sapere se il lavoro verrà commissionato o meno entro tempi brevi, ma si richiede conferma di ricezione del preventivo inviato.

Un “ricevuto” è più che sufficiente ! 

Operazione che richiede tre secondi esatti.
Non vale il “eh, ma non ho avuto tempo”. Solo tre secondi.
Ora, finché non si ha una risposta, quel recapito rimarrà sempre “in attesa di risposta” .

“E’ troppo caro” : prima di affermare ciò, si presume una conoscenza  dei costi della prestazione circa la maggior parte della concorrenza, quindi definire “troppo caro” ciò che in realtà è estremamente ridotto in proporzione al lavoro, non è accettabile. -> Il cliente verrà ricontattato affinché vengano fornite maggiori informazioni.

Pertanto, se entro qualche giorno non si riceve nessuna risposta, il preventivo verrà per sicurezza re-inviato ciclicamente (anche da indirizzi e-mail diversificati), oppure il cliente verrà ricontattato attraverso i recapiti disponibili, affinché si possa avere la certezza che quanto inviato sia arrivato correttamente e visionato. (Operazione che porta via ulteriore tempo – non retribuito)

In che cosa consiste inviare un preventivo?
Devo realizzare un arrangiamento/una trascrizione/un insieme di realizzazioni/una composizione, un jingle, ecc?
Devo capire le esigenze del cliente, il budget e soprattutto stimare il tipo di lavoro da effettuare, proporre soluzioni diversificate.
Nella musica, non tutti i lavori richiedono lo stesso tempo: si possono compiere realizzazioni un un’ora, così come in dieci, in trenta o in quaranta. In base al tempo richiesto, ai mezzi impiegati e all’urgenza della consegna, si stimerà una cifra finale.
Sinceramente non ci capacitiamo come molti concorrenti adottino “soluzioni standard” per qualsiasi tipo di lavoro.
Ecco perché queste dovrebbero essere le semplicissime regole della comunicazione commerciale: invio di un messaggio – conferma di ricezione del messaggio. Tutto il resto è una perdita di tempo o mancanza di educazione/rispetto.

Grazie della collaborazione