I figli sono una straordinaria ispirazione per gli artisti, in modo particolare per i cantanti. Sono tantissimi infatti i musicisti che hanno dedicato canzoni ai loro figli, a volte dolci ninna nanne e altre volte veri e propri canti di gioia e d’amore. “Linda”, l’ultimo pezzo di Cristiano Dominici, è in realtà un mix tra una dolce filastrocca e un inno d’amore alla propria figlia, che si chiama per  l’appunto Linda.

Le prime note della canzone somigliano tantissimo ad una ninna nanna e non è un caso. La versione embrionale del brano infatti risale a circa 4 anni fa e nacque proprio come ninna nanna strumentale con  chitarra acustica e piano. La prima strofa è proprio una filastrocca, che Cristiano aveva scritto per la figlia e che ha deciso di lasciare così com’era, adattandola alla musica.

Col tempo è poi arrivato il resto della canzone, che si presenta non solo come una dichiarazione d’amore di un padre verso una figlia, ma anche come un’esortazione a restare sempre libera e non lasciarsi abbattere dagli alti e bassi della vita. Cristiano, in quanto padre, esorta la figlia Linda a sognare, a non crescere troppo in fretta e a sorridere sempre vivendo tutti i colori più sgargianti della vita.

Significativo e commovente il ritornello: “Ora so amare veramente che significa, tutto il resto ormai non conta niente, sei gioia pura e vita”. Poche parole che descrivono perfettamente cosa significa amare, poiché non esiste un amore più incondizionato di quello che un padre può avere per una figlia.

Purtroppo l’artista ricorda che la figlia prima o poi dovrà crescere, affrontare momenti no o vivere bellissime giornate, gioire per il primo amore e soffrire sempre per quel primo amore. Insomma le cadute nella vita di una figlia sono inevitabili e nessun padre può cambiare le cose.

Tuttavia Cristiano promette alla sua Linda che, ogni volta che avrà bisogno di rialzarsi, lui sarà lì al suo fianco.

Per quanto riguarda la parte musicale, Cristiano sin da subito ha voluto dare un’impronta elettronica, cercando però di non snaturare del tutto la sua vena acustica originale. Alla realizzazione della canzone hanno partecipato anche Andrea Mescolini alla regia e Giacomo Cocchiara col suo basso.

In ogni caso Cristiano,sin da quando ha mosso i primi passi verso la musica all’età di 7 anni, ha sempre avuto uno spirito esplorativo tra i vari generi musicali. Nel 2001 nasce la sua prima band, gli Anomala Vitis, formata con l’amico fraterno Matteo Olimpieri. Nel 2006 frequenta un corso per autori al C.E.T. di Mogol e nello stesso anno entra in studio con gli Anomala Vitis per registrare il primo EP di inediti. Con la sua band continua a fare su e giù per l’Italia, fino ad entrare nel 2011 nuovamente nello studio per il secondo EP “Dipende dalle condizioni”.

Nel 2013 entra a far parte di una seconda band, i “Lucy and the walrus”, con i quali propone cover dei Beatles e del rock’n’roll anni 50/60 a dimostrazione della sua versatilità musicale.

Nel 2023 arriva finalmente il suo primo singolo inedito, “Solo un giorno speciale”, con l’etichetta Artisti Online e nel 2024 il secondo, chiamato “E’ più forte di me”.

Non perdete l’occasione di ascoltare questo cantautore che racconta le sue emozioni solo come un artista di spessore sa fare.

Segui Cristiano Dominici:

Youtube

https://www.youtube.com/@cristianojimmydominici3054

Instagram

https://www.instagram.com/cristiano_dominici?igsh=MTdlZjhrYnhuZnQ0bQ==

Facebook

https://www.facebook.com/share/HP9cQdw2B6c6DWJT/?mibextid=LQQJ4d

Spotify

https://open.spotify.com/intl-it/artist/2N5Xjaxn6ybumwxd6fzrq8?si=sbEO3AK7RT-FEI9yXwOg9Q

Comunicati stampa