IMG_8567
Qualche giorno fa, ci è capitato un (aspirante) cliente “particolare”.
Sarebbero decine che rientrano in questa tipologia, ma questo è solo un dettaglio.
A volte ci ingegniamo ad adattare i nostri servizi alle esigenze economiche di chi necessita un arrangiamento, ovviamente nei limiti del possibile.
Come indicato in questo articolo , a seconda di vari fattori, è possibile realizzare un arrangiamento a (quasi qualsiasi cifra), ovviamente a certe condizioni.
Se partiamo da cifre estremamente basse, non si potrà pretendere di chiamare dei turnisti, ma ci si dovrà avvalere necessariamente di suoni campionati.
In ogni caso, dipende sempre dalla complessità dell’arrangiamento stesso: si possono avere due tracce in fila e due accordi o un brano con tre cambi di tempo, ventiquattro accordi complessi e quaranta tracce.
Insomma, per un lavoro ci puoi impiegare un paio d’ore, come trenta, quaranta, cinquanta, chi può dirlo?
Bisogna sempre e comunque fare una valutazione caso per caso.
Inoltre varia la modalità di realizzazione, l’uso di automatismi o meno, ecc.
Un’altra variante che ci consente di alzare o abbassare i prezzi, è anche il fattore “priorità”, una logica che può essere consultata in questa pagina, ovvero le cosiddette opzioni di risparmio.
Insomma, il cliente in questione, alla nostra proposta di un arrangiamento , ci dice: “è troppo caro”, “ho trovato a “x euro” e me lo fanno in due giorni, con Cubase 8″. “A me le basi me le fanno apposta con “x €”

CALCOLA QUANTO COSTA 

Bene, ora, io mi auguro lui abbia trovato un (filantropo) genio della musica e non un ragazzino che a queste cifre non può che lavorare “a nero”, col pc pieno di software pirati, zeppo di virus e che faccia una “ciofeca” di lavoro, nonostante il suo Cubase ultimo tipo, dove magari sa sfruttare il 2% delle potenzialità del programma.
A questa persona vorremmo dedicare il listino prezzi di alcuni esimi colleghi, da sottolineare che i costi sono 22% Iva esclusa!
Chiedere qualche volta persino la quinta o la sesta parte (considerando anche che la metà se ne va in tasse e spese!) e mettere massima cura in quello che facciamo, impiegando tutti i mezzi al top delle nostre possibilità, ci sembra più che onesto.
Questo non vuol dire che non si possano realizzare arrangiamenti o basi musicali a “x €” , bisogna sempre valutare il cosa, il come e il quando! Il titolo è chiaramente una provocazione molto generica.
Stessa cosa vale per la realizzazione di brani inediti, canzoni scritte appositamente su misura o colonne sonore.
Sentirci dire “è troppo caro”, proponendo costi e condizioni più che umane, va al di là di ogni logica accettabile.

 

 

 

 

 

 

Webzine

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *